Una vita da libraio

Una vita da libraio

Alzi la mano chi, tra di noi, non ha mai pensato/sognato di diventare libraio?
Trascorrere tutto il giorno tra volumi di ogni genere, annusare il profumo della carta, sbirciare righe qua e là o chiudere il negozio in pausa pranzo per leggere un romanzo tutto d’un fiato. Beh, la vita del libraio è molto più di questo. Non è semplice e lo sa bene Shaun Bythell, che gestisce a Wigtown (piccola cittadina della provincia scozzese), la libreria “The Book Store”.
Il libro è scritto sotto forma di diario, c’è l’eterna lotta con Amazon, ci sono le assistenti strambe, c’è il gatto Captain, c’è la passione di Shaun per i libri e ci sono tutti i tipi possibili immaginabili di clienti.
Noi abbiamo amato quest’opera anche se di fatto non succede nulla di particolare. È un po’ come essere una mosca e osservare tutto quello che accade in un negozio di libri. Cosa chiedere di più per noi che i libri li amiamo?

Se poi andate su Google e digitate il nome del libraio, scoprirete che faccia ha!
(Guardate questo video carinissimo, per esempio! https://www.youtube.com/watch?v=rC-oA4zKZlI)

Cercando tra le immagini, troverete tantissime foto dell’ingresso della libreria la cui particolarità sono due spirali fatte di libri. I più attenti osservatori noteranno qualcosa di “diverso” tra le varie foto di codeste spirali. No? Nulla? Beh, non vi resta che leggere il libro! Non vi diciamo niente, tanto avete capito che ci sono piaciute particolarmente quelle spirali vero?
Potete fare come noi e andare in rete solo dopo aver letto il libro. Ognuno decide quello che preferisce, non c’è alcuna regola.

L’importante, per noi book lovers è che sia stato scritto un libro così!

Grazie Shaun!

“Una vita da libraio” di Shaun Bythell
No Comments

Post a Comment